LA BUFALA: NUVOLE CHE CADONO DAL CIELO A FOGGIA

LA BUFALA: NUVOLE CHE CADONO DAL CIELO A FOGGIA

Febbraio 12, 2016 0 Di bufalepertuttiigusti

Senza nome

LE IMMAGINI DI ALCUNE NUVOLE CHE TOCCANO IL SUOLO E ROTOLANO SAREBBERO STATE SCATTATE A FOGGIA, IN PUGLIA, MA E’ UNA BUFALA.

A diffondere la notizia falsa è ancora una volta il GioMale.it (non il Giornale.it) che usa le immagini di questo video girato a à Doukkala in Marocco, pubblicato su youtube il 5 febbraio scorso, trasformando magicamente il luogo in una campagna pugliese. Il Sig. Tommaso D’aleia, protagonista della bufala non esiste e non ha avvistato un bel niente nella sua campagna di Foggia. Le immagini del video mostrano chiaramente che si tratta di una sostanza schiumosa simile al sapone che non ha niente a che vedere con la composizione di cui sono fatte le nuvole.

Al minuto 1:03 l’autore del video inquadra un cespuglio coperto da questa sostanza e prova a toccarla con la mano, mostrando chiaramente che si tratta di una sorta di schiuma. Questo video inoltre circola sul web già dal 24 dicembre del 2014, quando un altro utente Zouheir Ahmed lo ha caricato sul suo canale youtube intitolandolo Un phénomène étrange d’un nuage tombant“.

Anche l’affermazione che si tratti della prima volta al mondo che si veda qualcosa del genere è un affermazione falsa. Qualche anno fa fece il giro del mondo questo video in cui si vede un uomo che in medio oriente si fa riprendere vicino ad una di queste presunte “nuvole” cadute dal cielo.

ECCO IL TESTO ORIGINALE DELLA BUFALA

Siamo in Puglia, precisamente a Foggia. Quello che successo nella periferia del capoluogo ha dell’incredibile. Tommaso D’aleia stava girando per la sua campagna, passeggiando da solo, come spesso fa dopo pranzo. Ma stamattina era una mattinata nera e uggiosa e aveva deciso di rincasare prima del previsto. A un certo punto, però, accade l’inaspettato: nuvole cadono letteralmente dal cielo. Il signor Tommaso scatta delle foto e poi chiama la polizia. Ancora non si conosco le cause dello strano fenomeno.

 Gli esperti parlano di primo caso al mondo, sconosciute le cause quindi. Ora, pezzi di nuvole sono in laboratorio per essere studiate, ma molti sono i dubbi che attanagliano la comunità scientifica. “Mai visto nulla di simile” dice Roberto Fravale, scienziato pugliese “Non sappiamo se catalogarlo fra i fenomeni paranormali. Di certo c’è qualcosa che non quadra, potrebbe essere anche un caso unico, ma non possiamo dirlo con certezza. Vedremo se il tempo sarà proficuo per nuove scoperte”.

Ha parlato anche l’ufologo Ilario Facciomi: “Da tempo c’era qualcosa di strano nei movimenti analizzati al nostro laboratorio, sia per traffico aereo sia per traffico di oggetti non identificati. Bene, quello che voglio dire è che siamo di fronte a un caso unico, questo è vero, ma c’è qualcosa che non mi torna. Queste formazioni di nuvole vengono dal cielo e siamo d’accordo, ma non sappiamo se sono state create da ufo o aerei umani. Non vorrei fare ipotesi complottistiche, ma o parliamo di miracolo o non saprei proprio cosa pensare”. La situazione sembra incandescente, vedremo se nei prossimi giorni ci sarà qualche sviluppo diverso in questo senso.

l