LA BUFALA DEGLI OGGETTI ASSURDI RITROVATI DOPO IL CONCERTO DI VASCO AL MODENA PARK

LA BUFALA DEGLI OGGETTI ASSURDI RITROVATI DOPO IL CONCERTO DI VASCO AL MODENA PARK

Luglio 7, 2017 0 Di bufalepertuttiigusti

MODENA PARKCircola in rete una lista di incredibili oggetti smarriti e ritrovati dagli addetti alla pulizia del Modena Park dopo il concerto di Vasco Rossi. Tra le tante cose che i manutentori avrebbero ritrovato sul prato ci sarebbe stato veramente di tutto, dai sex toys ai pannoloni per adulti, ma si tratta di una bufala.

Tra i tanti siti che hanno rilanciato la fake news c’è anche gingergeneration.it, che in questo articolo riporta l’elenco degli oggetti smarriti:

Il Vasco Modena Park 2017 passerà alla storia della musica, avendo coinvolto ben 220mila persone, numeri da record per un cantante italiano.

Ma nelle ultime ore dal Modena Park stanno arrivando ben altri numeri, fatti registrare di fan di Vasco.

Come riporta il quotidiano romano Il Messaggero, infatti, dopo le pulizie del Vasco Modena Park 2017, il bottino ritrovato è la quanto ingente e variegato.

TANTISSIMI GLI OGGETTI SMARRITI DURANTE IL CONCERTO DI VASCO ROSSI AL MODENA PARK.

Secondo le tre aziende chiamate a pulire l’area sono stati ritrovati:
111 smartphone;
3 Tablet,
1.200 mazzi di chiavi;
670 paia di occhiali;
120 confezioni di preservativi;
1 Rolex Submariner (in acciaio);
51 carte di credito;
170 scarpe;
1 pigiama da uomo;
2 stampelle;
29 felpe;
60 reggiseni;
2 materassini gonfiabili;
2 mila euro contanti, divisi in diversi portafogli;
1 confezione di 12 assorbenti per adulti incontinenti;
33 sacchi a pelo;
1 statuetta in legno di Padre Pio;
28 sex toys.
Un numero incalcolabile di cappellini, bandane e polsiere.

INSOMMA, IL VASCO MODENA PARK 2017 LO RICORDERANNO ANCHE ALL’UFFICIO OGGETTI SMARRITI.

E’ bastato chiedere agli addetti alla pulizia del Modena Park per smentire tutto come riporta il giornaledibrescia.it in questo articolo:

In realtà da controlli incrociati pare che la società incaricata di ripulire il parco Ferrari dopo il mega evento di sabato non abbia trovato oggetti così particolari. Una notizia quindi sensazionalistica che ha presto fatto il giro della Rete apparendo tanto più credibile in virtù della grandezza del raduno modenese. Niente di tutto questo. Lattine, bottiglie e qualche oggetto smarrito, ma, a quanto si sa, nessuno che abbia pensato di portarsi al concerto la statua di Padre Pio.

Insomma al Modena Park dopo il concerto sono state ritrovate le solite cose che si perdono ai concerti.