“Il Cotugno è pieno”, ma il direttore smentisce: Fake News.

“Il Cotugno è pieno”, ma il direttore smentisce: Fake News.

Agosto 20, 2020 Off Di Redazione

Circola in rete una falsa circolare su carta intestata dell’Ospedale di Napoli in cui si annuncia che il Cotugno è pieno. La struttura avrebbe “esaurito i posti letto per pazienti covid positivi e per pazienti sospetti.

Si tratta di un falso che è stato immediatamente smentito dal direttore generale dell’ Azienda il dottor Maurizio di Mauro.

Cotugno è pieno

Il direttore ha voluto immediatamente chiarire la notizia che il Cotugno è pieno, diramando questo comunicato ANSA:

La situazione è abbastanza sotto controllo anche in considerazione del fatto che esistono i posti della rete ospedaliera dei Covid Center di Napoli, Salerno, Scafati che stanno lavorando molto bene. Per il momento reggiamo ancora alla pressione che stiamo avendo dall’incremento dei contagi”.

La situazione attuale

Al momento al Cotugno c’è un solo posto occupato in terapia intensiva, ma fortunatamente il paziente è stato estubato e sarà trasferito a breve in reparto.

Per quanto riguarda invece la terapia subintensiva al momento sono 8 i posti letto occupati, mentre quindici sono i ricoverati nel reparto ordinario.

Evitare inutili allarmismi

Nonostante in questo periodo si stia registrando un aumento del numero dei contagi nel nostro paese è bene evitare inutili allarmismi. Piuttosto è caldamente consigliato seguire scrupolosamente tutte le norme di prevenzione indicate dal Ministero della Salute, come il distanziamento sociale e l’uso della mascherina.

Questa bufala arriva proprio all’indomani di una altra catena di Sant’Antonio che circola sui social, quella sull’isolamento dei minori a scuola in caso di febbre, di cui abbiamo parlato in questo articolo.

Come sempre in caso di notizie eclatanti come questa vi consigliamo di provare a verificare la veridicità della notizia, facendo qualche ricerca in rete. Molto spesso bastano pochi clic per scoprire se ci si trova difronte ad una bufala o meno.

Nel dubbio è sempre meglio non condividere notizie di cui non abbiamo certezza della fonte.