BUFALA SHOCK MONDIALE: cancro trasmesso nei vaccini, lo ammette l’azienda

BUFALA SHOCK MONDIALE: cancro trasmesso nei vaccini, lo ammette l’azienda

Settembre 20, 2017 0 Di bufalepertuttiigusti

cancro trasmesso nei vacciniUna vecchia bufala che risale al 2013 torna a circolare sui social grazie al tema, più che mai attuale dei vaccini.

Il titolo è come sempre eclatante:

SHOCK MONDIALE: cancro trasmesso nei vaccini, lo ammette l’azienda

Addirittura una azienda avrebbe ammesso di aver fatto una cosa del genere. A dichiararlo è questo articolo del sito TERRA REAL TIME, che però non è una testata giornalistica, ma un blog indipendente.

Il sedicente Dott Leonard Horowitz NON E’ UN MEDICO ESPERTO IN MALATTIE INFETTIVE E VACCINI, MA UN EX DENTISTA.

L’uomo ha studiato come curare una carie o come estrarre un molare, ma non ha ne l’autorità ne le competenze necessarie per dichiarare ciò che afferma nei suoi libri sull’auto cura (libri auto pubblicati a sue spese).

Su molti siti specialistici il sig Horowitz viene definito come il re dei ciarlatani. Parliamo di un uomo che ha persino ideato una sua personalissima versione dell’Organismo Mondiale della Sanità, versione valida ovviamente solo nella sua mente.

Tutto questo per farvi capire chi è l’autorevole personaggio che nel 2013 lancia questo scioccante allarme.

In tutto l’articolo non sono citate fonti e tutte le notizie fornite vengono date senza la possibilità di verificare nulla. Dove ha preso questi numeri il “dottore”? Non si sa.

Va chiarita subito una cosa: Il cancro non è un virus e di conseguenza non si trasmette.

Il video contenuto nell’articolo (cancro trasmesso nei vaccini) si riferisce ad una storia degli anni 60 ovvero della scoperta da parte del microbiologo Maurice Hilleman del virus SV40 in una coltura cellulare usata per riprodurre il virus della polio.

Per valutarne gli effetti il vaccino fu iniettato in dei criceti che come reazione svilupparono dei tumori. Ma come tutti sanno il vaccino della polio non va iniettato, ma va ingerito.

Si trattava quindi della conseguenza di una errata procedura di somministrazione del vaccino.

Quando si sono accorti dell’errore gli studiosi fecero ripetere il test facendo ingerire il vaccino ai criceti ai quali non accadde nulla.

Ciò nonostante dal 1963 questo tipo di prassi per la realizzazione del vaccino fu abolita, proprio per evitare di correre rischi e nessun caso di tumore è mai stato segnalato a seguito di questo tipo di vaccinazioni.

Questi fatti sono documentati sui testi accademici e dimostrati da prove scientifiche, al contrario delle tesi del Dentista Horowitz che sono riportate solo nei suoi libri.Libri che, lo ricordiamo il sig. Horwitz stampa da solo.