Bufala Roma. Trovato Alieno Vivo in Periferia, in atto le ANALISI DI Laboratorio.

Bufala Roma. Trovato Alieno Vivo in Periferia, in atto le ANALISI DI Laboratorio.

Settembre 6, 2016 0 Di bufalepertuttiigusti

alieno

La foto di due manichini presa dalla rete spacciata per un ritrovamento alieno. Ecco da dove viene l’immagine

“Roma. Trovato alieno vivo in periferia, in atto le analisi di laboratorio” comincia cosi la bufala diffusa da IL FATTO QUOTIDAINO (N.B. non Il Fatto Quotidiano!), sito che diffonde bufale in rete da molto tempo.

Nell’immagine potete vedere una foto scattata proprio dentro al Centro Studi Ufo, concessaci dal gentile professor Spinaleri.

La foto qui sopra è presa dal sito dell’ International Ufo Museum di Roswell e riproduce un sala operatoria con il manichino di un alieno ed uno di uno pseudo infermiere. E’ abbastanza evidente che si tratti di pupazzi, specialmente nel caso dell’infermiere realizzato con un manichino di bassa qualità, del genere usato nei negozi di abbigliamento.

In questa foto vediamo la scena da un altra angolazione:

museo roswell

Si nota chiaramente il vetro davanti ai set con un cartello che invita i visitatori del museo a non fare fotografie.

Nessun incontro ravvicinato del terzo tipo è avvenuto sulla salaria, il sig Mario Del Gaizer non esiste ed in via salaria non vie è nessun Centro Studi Ufo.

ECCO IL TESTO INTEGRALE DELLA BUFALA:

Roma. Trovato Alieno Vivo in Periferia, in atto le ANALISI DI Laboratorio.

alvaro porfido con la penna ferisce più della spada hai visto

Episodio assurdo accaduto a Roma. Mario Del Gaizer, 43enne residente in via XXI Aprile, ha visto cadere uno strano oggetto dal cielo mentre tornava a casa, nel tratto in cui la strada fa angolo con la Nomentana:“Era molto tardi, saranno state le 4 del mattino, rincasavo dopo una serata passata a casa di alcuni amici a bere e commemorare i tempi passati, siamo tutti in ferie, quindi a volte, la sera, faccio le ore piccole.

Poi, mentre ero proprio alla pensilina dell’autobus, nel tratto di strada dove via XXI Aprile si ferma per lasciare spazio alla lunghissima Nomentana, ho visto l’incredibile: questo essere strano è caduto dal cielo, inizialmente ho creduto si trattasse di un manichino o una bambola gonfiabile, poi, quando mi sono avvicinato, mi sono reso conto che era ferito ma vivo, un extraterrestre, non saprei come altro definirlo. Ho allertato le forze dell’ordine, che, giunte prontamente sul posto, hanno subito chiamato i ricercatori del Centro Studi Ufo di Via Salaria. Ora l’essere è sotto osservazione da quelle parti, per come ho potuto capire”.

Parole pronunciate tutte di fretta quelle di Mario, ancora sotto shock per l’accaduto. Il direttore del progetto di ricerca “Altre vite”, che studia e richiama proprio altre forme di vita oltre a quella umana, tale Marco Spinaleri, ha pronunciato parole di grande emozione: “Siamo di fronte a un incontro ravvicinato. L’alieno è vivo ed è nel nostro interesse mantenerlo in vita e curarlo. Ovviamente è molto complesso capire il funzionamento del suo sistema immunitario e del suo corpo in generale, ma ci stiamo provando. Per ora, è ancora sotto osservazione ed è capace di parlare la nostra lingua, cosa che ha sconvolto anche noi, che mai ci saremmo aspettati una cosa simile”. Parole incredibili che lasciano tutti di stucco.

Nell’immagine potete vedere una foto scattata proprio dentro al Centro Studi Ufo, concessaci dal gentile professor Spinaleri.