BUFALA RE NORVEGESE: “NON HO STRETTO LA MANO A RENZI PERCHÉ’ STA ROVINANDO L’ITALIA”

BUFALA RE NORVEGESE: “NON HO STRETTO LA MANO A RENZI PERCHÉ’ STA ROVINANDO L’ITALIA”

Aprile 10, 2016 0 Di bufalepertuttiigusti

Re Norvegese

E’ UNA BUFALA LA DICHIARAZIONE DEL RE DI NORVEGIA: “NON HO STRETTO LA MANO A RENZI PERCHÉ’ STA ROVINANDO L’ITALIA”. SI E’ TRATTATO SOLO DI UN ERRORE DI PROTOCOLLO.

Sia Libero Giornale che Il Quotidiano, siti satirici che sfruttano la somiglianza del loro nome con quello delle testate Libero e Il Fatto Quotidiano, hanno diffuso in rete la bufala di una dichiarazione del sovrano norvegese, che spiegherebbe con un gesto di disistima nei confronti di Renzi, la mancata stretta di mano fra i due davanti ai fotografi. Secondo i due siti parodia, che si copiano gli articoli a vicenda, il sovrano avrebbe rifiutato di dare la mano al primo ministro italiano perché:

“Renzi pensa solo agli immigrati e agli omosessuali, invece di pensare ai Marò e alle famiglie italiane. E’ arrivato il momento di dire basta”

In realtà il re della Norvegia non ha mai fatto questa dichiarazione. Si è trattato di un semplice errore di “etichetta” in quanto il protocollo prevede che sia il Re per primo a tendere la mano al suo interlocutore e non viceversa. In pratica Renzi ha soltanto anticipato il sovrano di qualche secondo, probabilmente in maniera automatica. Nessun atto di snobbismo o disprezzo da parte del re quindi, che non ha fatto altro che attenersi al protocollo come fa in tutti i suoi incontri ufficiali.

Eppure la notizia viene completamente trasformata in un gesto di plateale dissenso del sovrano nei confronti del nostro premier al punto da suscitare (sempre secondo la bufala) reazioni di dissenso anche tra le alte cariche norvegesi al punto che:

…alcuni politici norvegesi hanno chiesto le dimissioni del  Re norvegese. “Sono affermazioni gravissime e non sono degne di essere pronunciate dal re”.

Anche da qui si poteva capire che ci si trova difronte ad una bufala in quanto è abbastanza noto che un Re non si può dimettere dalla sua carica, ma può solo abdicare in favore di qualcun altro avente diritto di successione al trono.

A proseguire la bufala c’è anche il pronto sostegno di Vladimir Puntin, uno dei protagonisti preferiti dei creatori di bufale degli ultimi tempi, che avrebbe immediatamente dimostrato solidarietà al sovrano per questo gesto forte ed eclatante.

Insomma si tratta di una bufala totalmente inventata.