BUFALA COMO SI ALLA MATTANZA IN PIAZZA PER LA FESTA ISLAMICA DEL SACRIFICIO

BUFALA COMO SI ALLA MATTANZA IN PIAZZA PER LA FESTA ISLAMICA DEL SACRIFICIO

Luglio 8, 2016 0 Di bufalepertuttiigusti

FESTA DEL SACRIFICIO

“IL PD AUTORIZZA UNA FESTA MUSSULMANA A COMO DOVE VENGONO SGOZZATI ANIMALI IN PIAZZA”, MA E’ UNA BUFALA.

Circola in rete questa notizia diffusa tra gli altri dal sito IL GIORNALE in questo articolo che denuncia una autorizzazione ad eseguire a Como in piazza una “mattanaza” di animali per celebrare “la festa del sacrificio”, una ricorrenza islamica. L’articolo denuncia cosi questa situazione:

Con una mossa suicida la giunta di Como ha autorizzato la festa islamica del “Sacrificio”, altrimenti detta festa dello sgozzamento, il simbolo di una cultura bestiale.

Una cultura che non ci appartiene, che sta manifestando in tutto il mondo i suoi obiettivi di egemonia, colonizzazione e i propositi di predominio e sottomissione. Nessun dialogo con chi si rifiuta di sottoscrive intese con lo Stato italiano”. A dichiararlo è il deputato leghista canturino Nicola ‪‎Molteni‬, dopo che la giunta comasca ha autorizzato le celebrazioni islamiche che saranno celebrate in piazza d’Armi il 23 settembre prossimo.

Nulla del genere accadrà in piazza a Como il prossimo settembre come chiarito direttamente dal Sindaco di Como Luchini che ha dichiarato:

«La festa del sacrificio sono decenni che si organizza. Si tratta di una festa religiosa senza nessun atto cruento. Anche le giunte precedenti avevano concesso spazi».

Ed ancora ha aggiunto sulle presunte macellazioni che sarebbero avvenute in piazza:

«Chi ha voluto far intendere che avvenissero macellazioni sul posto dimostra la sua pochezza. Si crea tensione per motivi inesistenti, in modo irresponsabile e senza rispetto delle persone. Sono anni che la giunta di Como, anche la precedente amministrazione, concede lo spazio per la festa del Sacrificio e tutto è sempre avvenuto alle condizioni previste dai regolamenti comunali e delle leggi nazionali. In ogni caso, non è stato chiesto o autorizzato alcuno sgozzamento di animali sul piazzale. Nel caso di festeggiamenti rituali, il cibo, come comunemente avviene, è acquistato nei negozi della città».

Non ci sarà quindi nessuno “sgozzamento” di animali in piazza, ma solamente la celebrazione pacifica di una festa che ricorda il sacrificio di Abramo a Dio, come raccontato nell’antico testamento.

Anche l’ebraismo e il cristianesimo prevedono la celebrazione del sacrificio dell’agnello pasquale e la legge italiana prevede e permette la macellazione di questi animali per riti religiosi purché il tutto avvenga in luoghi idonei e ad opera di personale specializzato come previsto dall’ Art. 7 del decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 1961 n. 264