Bufala Bologna. Trovata larva gigante. “Raro caso di animale antico”. FOTO SHOCK.

Bufala Bologna. Trovata larva gigante. “Raro caso di animale antico”. FOTO SHOCK.

Ottobre 2, 2016 0 Di bufalepertuttiigusti

larva gigante

LARVA GIGANTE A BOLOGNA. Il Fatto Quotidaino ricicla una vecchia bufala di alcuni anni fa in questo articolo:

Succede l’incredibile a Bologna, ove Francesco Ventolanizi si è imbattuto, in via della libertà vera, in un esemplare enorme di larva. Una larva gigante, appunto che emetteva dei versi rumorosissimi, e si trovava sola, piantata a terra e come incapace di muoversi.“Sono stato il primo ad accorrere sul posto, dopo aver sentito quegli strani versi. Ho creduto di trovarmi di fronte a un mostro, qualcosa di bizzarro. Poco tempo dopo, sono giunte molte altre persone che hanno visto quell’incredibile spettacolo”.

La foto FALSA è di quelle choc, che in poche ore fa il giro del web: una larva gigante di punteruolo rosso, l’insetto parassita che attacca le palme portandole alla morte, sarebbe stata ritrovata a Bologna.
Si tratta ovviamente di un falso realizzato in maniera grossolana al Photoshop, che nelle intenzioni dei creatori avrebbe dovuto dimostrare le incredibili dimensioni dell’animale.

La bufala esiste anche in versione “terra dei fuochi” ambientata a Castelvolturno e ne circolava un altra qualche anno fa ambientata a Centocelle.

Come spesso accade per questo tipo di bufale, la notizia si ingigantisce di click in click assumendo toni sempre più surreali, fino ad arrivare al punto di affermare che questa larva in un altra versione della bufala, delle dimensioni di un porcellino, emettesse anche un nitrito cavallino.

Ecco, testualmente, cosa hanno riportato testate on line : “I vigili del Fuoco hanno rinvenuto a Centocelle una larva gigante di punteruolo rosso, (Rhynchophorus ferrugineus) micidiale parassita di molte specie di palme, famosa per aver distrutto milioni di piante negli ultimi tempi in Italia. La larva, dalle dimensioni incredibili, era ancora viva ed emetteva acuti striduli come il nitrito di cavallo”.

Osservando meglio la foto, è facile capire che si tratta di un “fake” a partire dai contorni sgranati della larva che tradirebbero un eccessivo ingrandimento fatto al pc e l’ombra generata artificialmente dall’animale, non coerente con le ombre delle persone al suo fianco.

LARVA GIGANTE