BUFALA Bisceglie, pescatori mostrano una strana creatura pescata in mare

BUFALA Bisceglie, pescatori mostrano una strana creatura pescata in mare

Luglio 7, 2016 0 Di bufalepertuttiigusti

squalo

IL RITROVAMENTO DELL’ENNESIMO “MOSTRO MARINO” A BISCEGLIE NON E’ ALTRO CHE UN PESCE PESCATO IN AUSTRALIA NOTO AGLI ESPERTI. ECCO COS’È.

Circola in rete questo articolo diffuso dal sito Corrieredisera (che non ha niente a che vedere con il Corriere della Sera) che racconta di alcuni pescatori che avrebbero pescata una creatura mai vista prima:

I pescatori al rientro da una notte al largo hanno fatto una strana scoperta, una strana creatura mai vista prima.
Pancia gonfia, occhi alieni e colore rosa: questo lo strano pesce pescato a Bisceglie.

L’articolo prosegue ipotizzando che il pesce sia:

la metamorfosi di alcune specie marine che si stanno creando a causa di inquinamento, onde radar e cambio delle correnti.

In realtà non è nulla di tutto questo, ma si tratta di un esemplare di Mitsukurina owstoni, uno squalo piuttosto raro noto anche come Squalo Goblin. Non è assolutamente vero che si tratta di una creatura mai vista prima, come spiega Wikipedia:

Il primo squalo goblin noto alla scienza venne catturato da un pescatore giapponese nella Corrente di Kuroshio, al largo della costa di Yokohama, nel 1897. Questo esemplare venne in seguito identificato come un maschio di 106 centimetri[5][10].

In questo video è possibile vedere l’esemplare catturato in Australia nel 2015. Inoltre a Bisceglie non è stato ritrovato nessun pesce del genere. Insomma siamo di fronte ad una bufala.

ECCO IL TESTO INTEGRALE DELLA BUFALA:

I pescatori al ritntro da una notte al largo hanno fatto una strana scoperta, una strana creatura mai vista prima.
Pancia gonfia, occhi alieni e colore rosa: questo lo strano pesce pescato a Bisceglie.

Cercando sul web la bizzarra creatura marina, i pescatori hanno scoperto che potrebbe trattarsi di un rarissimo piccolo squalo a cui manca la caratteristica pigmentazione, oppure è la metamorfosi di alcune specie marine che si stanno creando a causa di inquinamento, onde radar e cambio delle correnti.