“Aria condizionata in auto, quest’anno è vietata. Multa se ti beccano!”, ma è una bufala.

“Aria condizionata in auto, quest’anno è vietata. Multa se ti beccano!”, ma è una bufala.

Giugno 1, 2022 Off Di Redazione

Circola una falsa notizia per cui a causa della guerra in Ucraina quest’anno sarebbe vietato usare l’aria condizionata in auto, pena una multa salatissima. La notizia cavalca l’ormai nota dichiarazione di Mario Draghi passata alla storia come: “Volete la Pace o i condizionatori?” e dalla cosiddetta “Operazione termostato”, ma questo fantomatico divieto di utilizzo dell’aria condizionata nei nostri autoveicoli non esiste. Quella che esiste è una norma che ne regolamenta l’utilizzo in vigore dal 2007.

Parliamo infatti dell’articolo art. 157 comma 7 bis del Codice della Strada che prevede una sanzione per chi resti fermo in auto con il motore accesso per permettere il funzionamento dell’aria condizionata, come riporta in questo articolo il sito dell’Aci:

7-bis. E’ fatto divieto di tenere il motore acceso, durante la sosta del veicolo, allo scopo di mantenere in funzione l’impianto di condizionamento d’aria nel veicolo stesso; dalla violazione consegue la sanzione amministrativa del pagamento di una somma ((da € 223 a € 444)). (101) (114) (124) (145) ((163))

Fonte Aci
Aria condizionata in auto

Questo non vuol dire che sia vietato usare l’aria condizionata in auto, ma unicamente che da ormai 15 anni è vietato sostare con il motore acceso allo scopo di permetterne il funzionamento. Il motivo di tale divieto è ovviamente cercare di ridurre il più possibile le emissioni dei gas di scarico nell’ambiente ed inquinare meno. Non c’è alcun nesso fra questa legge, che ribadiamo è in vigore da molti anni, con la guerra in Ucraina o con le dichiarazioni di Mario Draghi.

In tanti hanno riportato la notizia in modo poco chiaro con l’evidente intento di fare clickbait, in alcuni casi persino stabilendo una soglia di temperatura oltre la quale il conducente non avrebbe potuto impostare il proprio climatizzatore.